Billy Shake: una semplice commedia letale

Billy Shake: una semplice commedia letale

Lo scalcinato detective privato Christopher Marlowe riceve la visita dell’affascinante e ambigua Elizabeth Webster. La donna gli chiede di indagare su Billy Shake, suo fidanzato (presto scopriremo si tratti di William Shakespeare). Billy è un uomo potente, venerato in tutto il mondo, chiacchierato, forse coinvolto in alcuni cold case risalenti al 1600. Marlowe si troverà così a indagare prima sull’Amleto e, nello specifico, sulla scomparsa di Ofelia e poi addirittura su Romeo e Giulietta seguendo la pista dalla strana morte di Mercuzio. A mano a mano che le indagini proseguono, la vera natura di William Shakespeare viene svelata. Intanto nasce un sentimento di folle attrazione tra Marlowe ed Elizabeth Webster. I due protagonisti, senza rendersene conto si trovano invischiati nei meccanismi tipici teatrali.  Allora sarà lecito chiedersi chi tiri le fila di tutto ciò, proprio mentre il colpo di fulmine tra Christopher ed Elizabeth guadagna il centro della scena.  Solo nel folgorante finale, scopriremo se la storia finirà in commedia, col trionfo dell’amore, oppure in tragedia sovrastata dal ghigno del diabolico William Shakespeare.

Scritto da Alice Bettinelli
Con Davide Colavini e Alice Bettinelli
Regia Davide Colavini
Organizzazione e tecnica Dario Onofrio
Produzione Piccolo Teatro Pratico

Scheda Organizza
Tweet about this on TwitterShare on FacebookEmail this to someoneShare on Google+